BIOGRAFIA
GIANCARLO
AMENDOLA

Giancarlo Amendola, cantante, compositore, arrangiatore, regista, produttore discografico, manager e… 40 anni di carriera.
Nel 1970, forma il gruppo “La ruota di scorta” di cui ne è il cantante, si esibiscono nei migliori locali di musica live di Roma: la sala Pichetti, la Rupe Tarpea, Club 84, l’Arciliuto, ecc. 

Seguono anni di live in discoteche, villaggi turistici e piazze di tutta Italia, per centinaia di prestazioni artistiche. Nel 1977 pubblica il suo primo 45 giri “Eternamente” di Charlie Chaplin. Nel 1978 il 45 giri disco music “Dolce Clown” / “Che male c’è”, che entra in finale nelle classifiche juke box. 

Nel 1980 il 45 giri “Ancora tu” / “Mon amì”. Nel 1982 insieme ai suoi impegni di cantante apre una delle più importanti agenzia di management, collaborando con i più grandi artisti del panorama musicale italiano di quei tempi. Nel 1989 incide il 45 giri contenente “ Salvarsi la Vita” brano di denuncia delle fragilità e devastazioni del vizio delle droghe, e della possibilità delle attenzioni e dell’amore quali sentimenti per sconfiggerle; e “Cantico d’amore” un inno dedicato alla nascita del figlio, entrambi i brani sono corredati da videoclip. Nel 1991, anno segnato dalla prima guerra del Golfo, pubblica l’album “Io come te” il brano che dà il titolo all’album parla di un sogno di pace e uguaglianza contro guerre ed egoismo – attuale allora come oggi la frase “il futuro per le strade del mondo è un muro o un velo, dipende da te ” – … si può constatare che quando si è in guerra, i temi nella storia sono stati, sono e restano gli stessi. L’album viene recensito molto bene dalla stampa e dalle radio, ottenendo un’ottima critica. 

La sua carriera artistica l’ha visto protagonista in oltre 1.500 concerti.
La fine del Tour e dell’anno 1991 segnano una scelta molto importante per la carriera artistica dell’autore, in quanto l’attività discografica, manageriale e televisiva e gli impegni che ne conseguono riempiono tutto il suo tempo; la risposta del territorio nazionale , alla diversificazione dello spettacolo dal vivo che il suo management riesce a proporre, lo portano a seguire questo nuovo filone creativo. Nel medesimo anno si aggiungono al suo cast artistico Riccardo Cocciante e Luca Barbarossa. Dal 1991 ad oggi la sua attività artistica è stata in continua ascesa, e tra produzioni , coproduzioni e collaborazioni ha rappresentato quello che è stato il top del mercato musicale italiano. Di maggior interesse sono stati il lancio dei tour in cui concerti e location sono protagonisti di trasmissioni e comunicazione su larga scala , le collaborazioni di quegli anni, ad esclusiva iniziativa privata, sono servite a qualificare l’offerta musicale sui territori, quale sostegno allo sviluppo economico, turistico e culturale nelle grandi città, nelle località marittime ma anche montane, in tutti quei luoghi che rappresentano la grande bellezza italiana. Fin da quegli anni Giancarlo Amendola e il suo staff, selezionando di volta in volta i propri partner, è stato pioniere in Italia di eventi itineranti volti a creare promozione, dar risalto ai territori e alle Istituzioni. Nacquero fin dagli anni ’90 tour itineranti con i primi caroselli Europei con Match Music Television, le dirette dalle piazze con i truck Radiofonici a seguito, i Gran Gala della Musica, eventi che in quegli anni rappresentarono davvero laboratori sperimentali.

il capitano
della
musica

Si tocca il massimo quando in veste di coproduzione, distribuzione e logistica viene promosso il “Tour Arancio”, altissimo progetto di marketing strategico che fonde economia, finanza, turismo, e sviluppo, finanziato dalla banca ING Direct Italia e le direzioni Internazionali, da numerosi marchi di sponsor , con la collaborazione delle Istituzioni. Il progetto coinvolge la partecipazione di Big della canzone italiana come Antonello Venditti, Gigi D’Alessio, Marco Masini, Raf, Paola e Chiara e tanti altri , più di 150 persone di cast, truck di Radio Italia e Video Italia a seguito, il tutto in Mondo – ascolto e Mondovisione.
Il risultato è eccellente ed i numeri strepitosi, centinaia di milgliaia di persone che vengono stimolate a partecipare alle grandi offerte artistiche e culturali, centinaia di migliaia di persone che a loro volta oltre a partecipare agli eventi partecipano allo sviluppo delle attività economiche dell’intero tessuto produttivo del territorio e alla nascita di ulteriori attività creative.
L’interesse spontaneo di importanti riviste della stampa e media, hanno invogliato a proseguire su questa strada, arrivando oggi, in Italia, a vantare una straordinaria rete di festival diversificati per categorie d’interesse, il rilancio delle tradizioni folk del nostro Paese integrate ad esperienze multietniche, e alla rinascita di numerosi spazi e locali di musica live.
Giancarlo Amendola è stato produttore discografico di importanti Artisti Italiani , ed è stato arrangiatore e compositore di oltre 150 brani, Nel 2008 ha prodotto “Le canzoni di Padre Pio”, la prima opera musicale al mondo ispirata alle parole del Santo, con testi autografi di Padre Pio, e immagini originali di San Pio provenienti dagli archivi della Fondazione “Voce di Padre Pio”di San Giovanni Rotondo. musiche e arrangiamenti di Giancarlo Amendola, dall’album viene prodotto il Musical “Le canzoni di Padre Pio” di cui ne è stato regista insieme a Franco Miseria, uno tra i più importanti coreografi italiani.

Nel 2011 per rilanciare il Rock-Progressive sviluppa l’idea e produce un tour con il Banco del Mutuo Soccorso e Le Orme in un double – billing in elettrico, è il primo esperimento a livello internazionale , la scena, i ritmi e i suoni creano un pathos emozionale che corre dal palco alla platea, l’idea è così unica, inedita e straordinaria da conquistare per mesi tutta la stampa e la scena radiofonica e televisiva.
Nel 2012 a seguito dello straordinario successo del 2011, in occasione dei 40 anni di carriera del Banco del Mutuo Soccorso, arriva, in partnership con la Sony Music Entertainment Italia S.p.A. , la decisione di produrre un prodotto discografico versione CD abbinato ad una versione vinile luxury edition, per rilanciare sul mercato internazionale questo storico e affascinante mezzo della musica “ il vinile”, il prodotto è musicalmente e artisticamente importante, e viene presentato in tutte le Fiere del Disco del Mondo riscuotendo un grande successo.
Sempre nel 2012 ha prodotto il tour di Nino D’Angelo.
Nel 2013 con la Sony Music Entertainment Italia S.p.A. ha ripubblicato un altro successo storico del Banco del Mutuo Soccorso: il concept album “Darwin”, seguendone l’ intera produzione artistica ed esecutiva e ne cura insieme a Vittorio Nocenzi l’arrangiamento del brano inedito Imago Mundi, cantato da Franco Battiato. e dal Banco del Mutuo Soccorso , corredato di video clip con la regia di Giancarlo Amendola e Francesco Di Giacomo, una denuncia che è equazione tra inquinamento e cambiamento climatico, progetto seguito con interesse da radio, televisioni e stampa.
Sempre nel 2013 insieme alla DI.ELLE.O, ha curato su territorio Nazionale, lo spettacolo teatrale di Nino D’Angelo “C’era una volta… un jeans e una maglietta”.

Musicista
Compositore
Cantante
Produttore
una carriera
lunga
40
anni

Giancarlo Amendola nei suoi 40 anni di carriera ha vissuto per la sua grande passione che vede sempre protagonista la musica in tutte le sue espressioni, e lo ha fatto coinvolgendo l’intera gamma degli Artisti Italiani, per ognuno dei quali conserva e ricorda esperienze importanti.
Riccardo Cocciante, Albano Carrisi, Antonello Venditti, Pooh, Lucio Dalla, Ivan Graziani, Pierangelo Bertoli, Biagio Antonacci, Enrico Ruggeri, Angelo Branduardi, Anna Oxa, Banco del Mutuo Soccorso, Franco Battiato, Cesare Cremonini, Francesco De Gregori, Fabio Concato, Lola Ponce, Alan Sorrenti, Francesco Sarcina, Marco Masini, Irene Grandi, Raf, Luca Barbarossa, Alexia, Amedeo Minghi, Toto Cutugno, Luca Carboni, Edoardo Bennato, Nino D’Angelo, Ricchi e Poveri, Anna Tatangelo, Katia Ricciarelli, Ragazzi Italiani, Jò di Tonno, Manuela Villa, Matia Bazar, Paolo Belli, Ivan Graziani e Pierangelo Bertoli, Toto Cutugno, Mariella Nava, Umberto Tozzi, Mango, Mietta, Peppino Di Capri, Bobby Solo, Riccardo Fogli, Paola & Chiara, Antonio e Marcello, Rita Pavone, Syria, Neri per Caso, Dhamm, Marco Conidi, Gatto Panceri, Nicola di Bari, Paolo Vallesi, Marco Ferradini, Lollipop, Cristiano De Andrè, Dolce Nera, Gazosa, Francesco Baccini, Formula 3, Le Orme, Tullio De Piscopo, Alex Britti, Stadio, Radio Marlene, Barbara Cola, Annalisa Minetti, Gianni Bella,Audio 2, Alunni del Sole, Anonimo Italiano, Gino Santercole, Ron, Ivana Spagna, Mal, Edoardo Vianello, Bottega dell’Arte, Camaleonti, Percentonetto, Gianni Nazzaro, Califano, Barbara Chiappini, Rosaria Renna, Benedetta Boccoli, Nino Castelnuovo , sono tutti Artisti con cui Giancarlo Amendola ha lavorato, ma l’elenco… è molto più numeroso.
Non meno importante è il ringraziamento che Giancarlo Amendola rivolge a tutte le altre figure professionali che lavorano vicino agli Artisti e grazie ai quale è stato possibile condividere queste grandi esperienze, tra loro non possono mancare i Musicisti, i Tecnici, gli Operatori e le Crew degli spettacoli da vivo, la Stampa, i Media, gli Enti, le Amministrazioni, i Comitati festeggiamenti, e soprattutto il Pubblico quel Pubblico straordinaro che ascolta, segue e partecipa ovunque la musica lo attragga.
Ed infine GRAZIE alla Musica che mi ha fatto vivere 40 anni straordinari!